Posticipata data di adeguamento a DPR 151/2011

logo vvf

Come tutti ben sappiamo, nell’Ottobre 2011 è uscito il nuovo decreto Antincendio contenente l’elenco delle attività soggette ai controlli periodici dei Vigili del Fuoco (DPR 151/2011). In tale decreto sono state inserite attività che prima del 2011 non erano soggette al rilascio del CPI. Per tali attività era stato dato inizialmente tempo fino al 7/10/2012 per adeguarsi alla nuova normativa. Tale data è stata in seguito posticipata al 7/10/2013.

Il recente “Decreto del Fare”, ora trasformato nella Legge 98/2013 ha ulteriormente posticipato di un anno la data per l’adeguamento come di seguito indicato dall’art. 38

————————————————————————————————-

Art. 38. Disposizioni in materia di prevenzione incendi

1. Gli enti e i privati di cui all’articolo 11, comma 4, del d.P.R. 1º agosto 2011, n. 151, sono esentati dalla presentazione dell’istanza preliminare di cui all’articolo 3 del citato decreto qualora già in possesso di atti abilitativi riguardanti anche la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio, rilasciati dalle competenti autorità.

2. Fermo restando quanto previsto al comma 1, i soggetti di cui al medesimo comma presentano l’istanza preliminare di cui all’articolo 3 e l’istanza di cui all’articolo 4 del d.P.R. n. 151 del 2011 entro tre anni dalla data di entrata in vigore dello stesso.

————————————————————————————————-

Il Comma 2 riporta l’espressione “entro 3 anni dalla data di entrata in vigore dello stesso (DPR 151/2011)”. Pertanto, la nuova data di scadenza per la presentazione dell’istanza per l’adeguamento ai requisiti antincendio è fissata al 7/10/2014.

Si ribadisce che questa proroga riguarda soltanto le attività che prima dell’entrata in vigore del DPR 151 non erano soggette alla Prevenzione Incendi. Per tutte le attività che hanno un CPI in essere l’eventuale rinnovo periodico va regolarmente fatto alla data di scadenza.

 

Written by

Ancora nessun commento.

Rispondi