Nuova legge sui prodotti ortofrutticoli di IV gamma

Entra in vigore il 16 giugno la Legge 13 maggio 2011 n. 77 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 1 giugno 2011) contenente disposizioni concernenti la preparazione, il confezionamento e la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di IV gamma.
All’art. 2 la legge definisce di quarta gamma quei prodotti ortofrutticoli, destinati all’alimentazione umana, freschi, confezionati e pronti per il consumo che, dopo la raccolta, sono sottoposti a processi tecnologici di minima entità atti a valorizzarli seguendo le buone pratiche di lavorazione articolate nelle seguenti fasi: selezione, cernita, eventuale mondatura e taglio, lavaggio, asciugatura e confezionamento in buste o in vaschette sigillate, con eventuale utilizzo di atmosfera protettiva.
L’art. 3 riguarda invece le procedure di commercializzazione.
I prodotti ortofrutticoli di quarta gamma possono essere confezionati singolarmente o in miscela, in contenitori di peso e di dimensioni diversi. È consentita l’eventuale aggiunta, in quantità percentualmente limitata di ingredienti di origine vegetale non freschi o secchi. Tale percentuale così come i parametri chimico-fisici e igienico-sanitari del ciclo produttivo, del confezionamento (individuando le misure da introdurre progressivamente al fine di utilizzare imballaggi ecocompatibili secondo i criteri fissati dalla normativa comunitaria e dalle norme tecniche di settore), della conservazione e della distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma, i requisiti qualitativi minimi nonché le informazioni che devono essere riportate sulle confezioni a tutela del consumatore, saranno definiti con un decreto da emanare entro tre mesi dall’entrata in vigore della presente legge.
I prodotti ortofrutticoli di quarta gamma possono essere distribuiti lungo l’intera filiera distributiva o mediante distributori automatici, purché siano rispettati i parametri che saranno stabiliti nel decreto sopra citato.

Ortofrutta e gamme di prodotto
I prodotti ortofrutticoli si distinguono nelle seguenti gamme di prodotto:

–  I gamma: prodotti freschi, non confezionati e non pronti per il consumo;
–  II gamma: prodotti freschi, confezionati e non pronti per il consumo;
–  III gamma: prodotti congelati/surgelati, confezionati e non pronti per il consumo;< style=”text-align: justify;”>
–  IV gamma: prodotti freschi, confezionati e pronti per il consumo.

Negli ultimi anni crescente attenzione è stata rivolta agli ortofrutticoli di IV gamma, che per le proprie caratteristiche hanno assunto particolare valore sul mercato. Essi infatti si distinguono dagli altri prodotti proprio per il fatto di essere:

–   freschi: tali prodotti si differenziano per durabilità, proprietà intrinseche e modalità di conservazione dagli ortofrutticoli surgelati, essiccati, sott’olio, etc…;
–  confezionati
: l’imballo li caratterizza rispetto agli altri prodotti garantendone la conservazione;

–  pronti per il consumo: peculiarità fondamentale dei prodotti di IV gamma proprio per la loro comodità e praticità che ne permette l’utilizzo immediato senza ulteriori lavorazioni.

La tecnologia e l’innovazione produttiva hanno inoltre reso possibile nel tempo la realizzazione di una gamma completa di tali prodotti freschi già lavati, mondati e confezionati pronti per il consumo. Nella produzione della IV gamma è inoltre cresciuta l’attenzione alla scelta delle materie prime, limitando l’uso di fitofarmaci e riducendo i residui di pesticidi ben al di sotto delle soglie consentite per la produzione degli ortofrutticoli di I gamma. Nella produzione della IV gamma inoltre non sono ammessi trattamenti con additivi o altre sostanze per la conservazione. Al fine di garantirne la durabilità (che spesso è pari, o anche superiore, a quella dell’ortofrutta fresca non confezionata) i prodotti di IV gamma vengono resi disponibili al consumatore entro 24 ore dalla raccolta, successivamente la catena del freddo ed il confezionamento in buste o vaschette sigillate consentono di preservare frutta e ortaggi (puliti ed eventualmente tagliati) dai processi di ossidazione e deterioramento.

Written by

Ancora nessun commento.

Rispondi